S.Chieppi-R.Monticini, Uffizi di posta in Toscana 1814-1861, 2002, pp. 157
Da Il Postalista.

Nel 1850, alla vigilia dell'entrata in vigore del trattato postale con l'Austria, la Soprintendenza Generale delle Poste svolse un censimento degli uffici comunitativi tramite prefetti, gonfalonieri e dirigenti locali.

E' a questo prezioso documento che gli autori di questo libro hanno attinto per redigere il dettagliatissimo studio storico che dà corpo a questo libro. In ordine alfabetico, dalla Restaurazione al Regno d'Italia, un'"istantanea" della situazione amministrativa e storico postale di ciascun ufficio toscano, con la data di costituzione, le fasi amministrative che ne permisero l'apertura, le notizie sul funzionamento, sul carico postale, sui costi sostenuti per il suo mantenimento.

Un excursus diacronico destinato a colmare una vistosa lacuna all'interno della bibliografia filatelica italiana.
Associazione fondata nel 1995
Webmaster: Roberto Monticini e Pietro Pallini ©2019
La riproduzione di articoli ed immagini deve essere autorizzata da caroli.aspt@gmail.com