M.Bernini-S.Leali, 1848 Curtatone e Montanara, 2018, pp. 261
Presentazione di Gabrielle Annaloro

Quest'anno ricorre il 170° anniversario della Battaglia di Curtatone e Montanara che tanto rilievo ebbe nella storia del Risorgimento italiano. Ma più che sul piano militare questo evento bellico segnò, per molti, una svolta decisiva sul piano politico e delle idee, che portò il primo germe per il raggiungimento dell'Unità nazionale.

La partecipazione degli studenti toscani ai combattimenti che segnarono le fasi fondamentali di quella tanto infausta ma anche tanto gloriosa battaglia del 1848 sottolinea come negli atenei si insegnasse e si apprendesse, accanto alle scienze, la cultura e l'amore per la Patria. La passione patriottica che animò gli eroi protagonisti di quel mirabile fatto d'armi, battutisi per contenere l'avanzata degli austriaci nelle due località di Curtatone e Montanara, più note come le "Termopili toscane", ebbe da subito una presa profonda nell'immaginario collettivo, per la sua dimensione ideale e valoriale.

Fu una battaglia condotta dal piccolo esercito tosco-napoletano nettamente inferiore sotto l'aspetto numerico a quello asburgico, sprovvisto di qualsiasi preparazione e composto per una gran parte da civici e volontari. Fra questi anche il Battaglione Toscano formato principalmente dagli studenti delle università di Pisa e Siena al comando dei loro professori.

La piccola - grande battaglia risorgimentale rappresentò un esempio unico ed un evento senza precedenti, non più ripetutosi nel tempo, per la partecipazione di un'élite di intellettuali costituita da grandi scienziati e da molti loro studenti, alcuni dei quali perirono durante gli scontri. Gli studenti toscani e i giovani caduti di Curtatone e Montanara furono i testimoni di quell'istanza di trasformazione sociale presente nel patrimonio ideale risorgimentale, legato indissolubilmente ai contenuti democratici e rivoluzionari di libertà, giustizia, indipendenza.

Il volume di Maura e Sergio vuole recuperare, conservare e mantenere viva la memoria di Curtatone e Montanara, per tramandare alle generazioni future una pagina così densa di eroismo che costituì il primo autentico slancio di idealità pura, divenendo modello da imitare e perseguire e per questo raccontata, descritta, testimoniata e interpretata come una sconfitta vittoriosa.
Associazione fondata nel 1995
Webmaster: Roberto Monticini e Pietro Pallini ©2019
La riproduzione di articoli ed immagini deve essere autorizzata da caroli.aspt@gmail.com