Comunicati Stampa
I comunicati ufficiali dell'associazione
Il Monitore della Toscana è in stampa

La Redazione ha consegnato l’impaginato alla tipografia ed entro questa settimana la versione cartacea del numero 31 sarà disponibile per la spedizione.

È un numero particolare perché in quest’anno 2020 cade il 25° anniversario della costituzione dell’Associazione. Un numero con molte più pagine del consueto, ricco di lavori importanti, vari e ben documentati, che aiuta a colmare il vuoto creatosi per la mancata realizzazione delle manifestazioni programmate e annullate per i noti eventi sanitari.

Per la prima volta il Monitore sarà anche disponibile, in contemporanea con la versione a stampa, in formato digitale liberamente scaricabile dai soci nell’area riservata del sito www.aspot.it.

Scarica il comunicato >>>

LUTTO IN CASA ASPOT, MASSIMO MONACI ERA UNO DI NOI

Empoli, 23 maggio 2020

Abbiamo appena ricevuto la notizia della scomparsa di Massimo Monaci.
Massimo è stato uno dei soci storici dell’ associazione a partire dal primo anno di costituzione dell’ Aspot, ma soprattutto è stato per tutti noi un caro amico, una persona sempre gentile e disponibile con tutti e siamo orgogliosi di aver condiviso con lui la passione per la storia postale toscana.

Ai famigliari di Massimo esprimiamo il cordoglio di tutta l’Associazione.

Il Consiglio Direttivo dell’ASPOT


Comunicato Stampa

Pisa, 31 marzo 2020

Vista la difficile situazione che il nostro paese sta affrontando, vi informiamo che abbiamo deciso di rimandare a data ancora da definire la manifestazione “ Toscana 2020” che era in programma nel mese di maggio. Come associazione rimaniamo vicini a tutte quelle persone che sono in prima linea e che giorno dopo giorno stanno lottando per farci uscire da questa emergenza sanitaria.

  Il Segretario   Il Presidente
Daniele Bicchi Franco Canepa

"Toscana 2020" - 5 marzo 2020

Relazioni, dibattito, Premio Pantani, Il Monitore della Toscana e perché no, la buona cucina toscana, a far da cornice: San Quirico d'Orcia per un 25° da trascorre tutti insieme dove è nata la nostra Associazione.

Il 2020 rappresenta il compimento del quarto di secolo dell'Associazione per lo Studio della Storia Postale Toscana.
Costituita a Livorno l'11 marzo 1995 da un gruppo di studiosi, ricercatori e collezionisti di Storia postale toscana (Vanni Alfani, Ildebrando Ambrosi, Cherubino Cherubini, Pier Luigi Ciucci, Enrico Fernandez, Francesco Gerini, Saverio Imperato, Carlo Innocenti, Pietro Lazzerini, Piero Macrelli, Giorgio Magnani, Fabrizio Noli, Edoardo P. Ohnmeiss, Giuseppe Pallini, Piero Pantani, Paolo Saletti, Tommaso Carlo Turi) vide convocata la sua prima Assemblea dei Soci il successivo 28 maggio a San Quirico d'Orcia (SI), dove i prossimi 9 e 10 maggio l'Associazione si ritroverà per celebrare l'anniversario e per parlare di aspetti postali toscani.
Sarà un incontro che avrà la particolarità di conoscere dal vivo quelle infrastrutture postali di cui la zona è ancora ricca, perché interessata dal passaggio della Strada Postale Regia Romana, importante arteria che da Firenze e Siena, dopo aver attraversato il confine a Ponte a Centino, consentiva di giungere fino a Roma.
Nella circostanza sarà consegnato il Premio Pantani istituito nel 2002 quale riconoscimento destinato a studiosi, ricercatori e collezionisti di storia postale toscana che si sono particolarmente distinti per la loro attività e competenza. Con l'occasione verrà inoltre presentato in anteprima il n.31 de «Il Monitore della Toscana», semestrale dell'Associazione. Ricordiamo che le celebrazioni del 25° di fondazione sono iniziate lo scorso gennaio con la pubblicazione del sito web, dove è possibile trovare tutto quello che è stato pubblicato dall'ASPOT, liberamente consultabile e scaricabile, oltre a tanta altra documentazione riguardante la storia postale toscana, in sinergia con la testata online «il postalista».

La partecipazione alle celebrazioni dell'anniversario è libera e aperta a tutti gli interessati. È gradita la presenza delle signore.

www.aspot.it

PROGRAMMA

Sabato 9 Maggio

Ore 15.00 ritrovo a San Quirico d'Orcia (SI) presso l'Hotel Casanova e partenza in auto per il "Tour delle Stazioni di Posta e Locande della Strada Regia Postale in Val d'Orcia", con visita esterna alle strutture di Fonte alla Vena, La Commenda, i due Ponti sull'Orcia ora crollati, l'Osteria dell'Orcia, La Poderina (qui potremo anche entrare a veder la stalla), La Scala, Ponte sulla Vellora, Le Briccole, la piaggia della Regina e I Ricorsi (qui potremo anche entrare e vedere la stalla, la chiesina e il ponticello). Rientro in albergo per le 19.00 circa.

Ore 20.00 cena in locale tipico della zona con spostamento in auto.

Domenica 10 Maggio

Ore 8.30 visita al centro storico di San Quirico (spostamento a piedi, circa 300 metri dall'hotel) con particolare riferimento agli uffici postali di epoca granducale.

Ore 10.00 presso la Saletta Conferenze dell'Hotel Casanova, celebrazioni del 25° anno dell'ASPOT con relazioni in tema all'evento e presentazione de Il Monitore della Toscana n.31.

Ore 13.00 pranzo di gala presso il Ristorante Il Barbarossa, attiguo all'Hotel Casanova, con la consegna del Premio Pantani 2020 (prezzo € 25,00 a testa).



La R.Posta di Ricorsi (erroneamente indicata Radicorsi) sulla Strada Regia Romana
(1820-1830, Nàrodni Archiv Praha)

 

INOLTRE… PER CHI VOLESSE ARRIVARE UN GIORNO PRIMA

Venerdì 8 Maggio
Pomeriggio (orario concordato con i presenti) possibile escursione a Radicofani per visita esterna all'edificio della Posta Medicea e, sapendo in precedenza il numero dei partecipanti, cercheremo di poter accedere all'immobile (ben sapendo che all'interno nulla è rimasto di originale).
Cena (orario concordato con i presenti) sempre a Radicofani o in altro luogo a scelta.

Sabato 9 Maggio
Mattino (orario concordato con i presenti) possibile escursione a Torrenieri per visita esterna all'edificio della Posta Cavalli.
Pranzo (orario e luogo concordato con i presenti).

Tutte le visite saranno guidate dal Socio ASPOT Paolo Saletti.

Si pregano gli interessati di far sapere quanto prima della loro presenza per organizzare al meglio le parti sospese dell'evento.
L'ASPOT ha stabilito una convenzione con l'Hotel Casanova di San Quirico d'Orcia,
sede della manifestazione, di seguito visibile nei dettagli.
Per chi volesse alloggiare in altra struttura, nella zona vi sono molte altre possibilità di ogni tipo, sia per prezzo che per standard.
Per ogni domanda e prenotazioni è possibile prendere contatto con il segretario Daniele Bicchi.

segreteriaaspot@gmail.com


CONVENZIONE ASPOT per il periodo 8-10 maggio 2020

Wellness Center Casanova S.r.l.
Hotel - Residence SPA & Beauty Farm
S.P. 146 Loc. Casanova, 6/c - 53027 San Quirico d'Orcia (SI)
Tel. (+39) 0577 898177 - Fax. (+39) 0577 898190 -
www.residencecasanova.it

Facebook: https://www.facebook.com/casanovawellness/
Linkedin: https://www.linkedin.com/company/wellness-center-casanova-srl/

SOGGIORNO CON IL PERCORSO DELLE ACQUE

Dedicato a chi desidera una vacanza di relax attraverso l'acqua nelle colline della Val d'Orcia.
Un soggiorno che vi consentirà di godere della Spa ma anche di visitare una valle mozzafiato.

IL PACCHETTO COMPRENDE
Pernottamento con trattamento di pernottamento e prima colazione a buffet.
Ingresso illimitato per tutto il soggiorno al Percorso delle Acque "Spa Light", Percorso idroterapico in acqua "Termalizzata e Salata" con microcomponenti naturali dalle ore
9,00 alle ore 23,00
- Piscina di acqua Cloruro Sodica 32°/34° con 18 postazioni idromassaggio aria acqua, Geyser e Cascate Idromassaggio - Vasca idromassaggio 34° con idrogetti ad acqua e postazione Watsu
- Sauna Finlandese 80° - Percorso Umido Plantare

ALTRI SERVIZI INCLUSI
- Piscina panoramica esterna di 9x20 m con cascate idromassaggio di acqua mineralizzata
- Fitness - Campo da tennis e calcetto - Biliardo - Fibra Wi Fi nelle camere e negli spazi comuni
- Kit Wellness: accappatoio, telo e ciabattine
- Parcheggio esterno privato dell'hotel

Camera Doppia o Matrimoniale 2 Persone Euro 170,00 al giorno (85,00 a persona)
Camera Doppia Uso Singolo 1 Persona Euro 95,00 al giorno

(inoltre prenotando per due o più notti ulteriore piccolo sconto)

IN HOTEL SI POTRÀ AGGIUNGERE AL PACCHETTO
- Ingresso alla Spa Etrusca - Grotte Saline Etrusche, Euro 40,00 a persona adulta
- Prenota Prima Massaggi e Trattamenti con lo sconto del 10% sui prezzi di listino

Per prenotare il soggiorno è necessario rivolgersi direttamente all'Hotel on line, mettendo il codice promozionale ASPOT2020 nell'apposito spazio quando richiesto, oppure chiamare al telefono citandolo all'operatore.
La prenotazione online è possibile a partire dal giorno 01-03-2020 e fino al 15-03-2020 c'è la garanzia di trovare la camera (è prevista caparra del 30%) dopo tale data sarà possibile solo telefonicamente e salvo disponibilità, cioè senza garanzia della disponibilità della camera.


Alberto Càroli, BUON VENTO, 5 gennaio 2020
2020, un anno particolare per l’ASPOT in cui l’Associazione per lo Studio della Storia Postale Toscana celebrerà il quarto di secolo dalla sua fondazione avvenuta nel 1995.

Un’associazione profondamente legata alla storia ma che viaggia nel tempo seguendo i moderni strumenti che il progresso mette a disposizione e cerca di sfruttarli per quella condivisione di sapere che ha sempre caratterizzato la sua opera nel panorama della vita associativa della storia postale nazionale e internazionale.

Dopo diversi mesi d’intenso lavoro, grazie alla sapiente e competente regia di Pietro Pallini, possiamo offrire ai Soci e a tutti gli studiosi, ricercatori e collezionisti di storia postale della terra di Toscana il luogo, dove ritrovarsi e dove trovare ciò che fino ad ora era disperso in tanti spazi, a volte inaccessibile e sconosciuto.

Prende vita www.aspot.it interamente rinnovato, completo come non è mai stato nelle precedenti versioni, con grafica nuova e sicuramente con navigabilità più semplice e intuitiva, che permette di accedere a contenuti di spessore e qualità.

L’ASPOT, per la prima volta, si apre al mondo della storia postale, facendo conoscere se stessa, la sua vita interna e le sue opere editoriali (i periodici Notiziario Aspot e Il Monitore della Toscana e i Numeri Unici), molte delle quali proposte nella versione integrale liberamente consultabile e scaricabile. Particolarmente interessante è la proposta di contributi di storia postale toscana che, grazie alla sinergia con Il Postalista di Roberto Monticini -che si ringrazia per la sollecitudine con cui ha reso disponibili i contenuti specifici della sua rivista online- è possibile leggere collegandosi al sito web dell’ASPOT. Contributi che dimostrano la vitalità e vivacità della storia postale toscana e la profondità di ricerca dei loro autori, qualità ampiamente dimostrate dalle statistiche e dagli attestati di riconoscimento ricevuti dalla Redazione de Il Postalista.

Alcuni contenuti saranno raggiungibili solo con credenziali rilasciate ai Soci, come per esempio i dati personali dei singoli associati che hanno autorizzato la loro pubblicazione, la versione completa degli ultimi numeri del Monitore e dell’ultimo Numero Unico, l’archivio de L’informatore, 95 circolari diramate dal 2000 a oggi, dense di informazioni che permettono di ricostruire la vita e la storia dell’ASPOT.

Di libera consultazione sono invece le numerose schede delle pubblicazioni riguardanti la Toscana curate dai Soci, alcune anche di difficile reperibilità.

Un invito particolare ad aprire la pagina dedicata al Premio Pantani, riconoscimento istituito dall’ASPOT nel 2002 a chi si è particolarmente distinto per studi, ricerche, scritti e attività legate alla storia postale della nostra terra. In questa pagina possiamo trovare quegli amici che hanno fatto la storia, quella postale, della Toscana.

Ecco quindi il dono che l’ASPOT fa ai propri Soci, ai cultori della materia in generale, e a se stesso, per questo neonato 2020. Un regalo che non vuol essere a un archivio polveroso, destinato a soccombere nelle proprie “mura”, ma un contenitore dinamico, perfezionabile, incrementabile nei contenuti e nei collaboratori, aperto e destinato a rappresentare un tassello di quel mosaico di Cultura di cui il nostro Paese è così ricco e fiero di avere. E di cui ci dobbiamo sentire orgogliosi di custodire e conservare.

E come si dice a chi si appresta a navigare: Buon vento.

Associazione fondata nel 1995
Webmaster: Roberto Monticini e Pietro Pallini ©2019
La riproduzione di articoli ed immagini deve essere autorizzata da caroli.aspt@gmail.com